Massimo Volume. Il nuotatore.

paroleacapo

Beware of Rock” prosegue il 23 marzo 2019 2019 al Teatro Vittorio Alfieri a Montemarciano – Ancona – con i Massimo Volume, vera e propria colonna della musica rock italiana, che presentano dal vivo – per la prima volta in tournée nei teatri – il loro settimo disco “Il nuotatore”.

Beware of Rock è promossa da Comune AMAT con il sostegno di Regione Marche e Mibac e con la collaborazione del Loop Live Club nell’ambito del festival Klang. Altri suoni, altri spazi e con le associazioni Sound Park e Cantamonte, con il contributo di Rieco Spa e sponsor tecnico Tenuta Villa Colle Sereno.

A sei anni di distanza da “Aspettando i barbari” i Massimo Volume sono tornati con un nuovo album, il primo realizzato “in trio” dal nucleo storico della band (Egle Sommacal, Emidio Clementi, Vittoria Burattini).  Questo settimo e nuovo disco, uscito il 1…

View original post 179 more words

Advertisements

Otto donne e un mistero.

paroleacapo

Il 1 marzo 2019 chiuderanno la stagione in abbonamento al Teatro Comunale di Porto San Giorgio, mentre il 10 marzo 2016 Anna Galiena, Debora Caprioglio, Caterina Murino e Paola Gassman con«Otto donne e un mistero» saranno in scena all’Auditorium Benedetto XIII di Camerino. Entrambi gli appuntamenti sono proposti nei cartelloni realizzati da AMAT con i rispettivi Comuni (a Camerino anche con il patrocinio di UniCam e Erdis Marche) e con il contributo di MiBAC e Regione Marche.

Commedia noir del drammaturgo francese Robert Thomas datata 1961, adattata per lo schermo da François Ozon nel 2002 con Catherine Deneuve, Fanny Ardant, Isabelle Huppert, Emmanuelle Béart, «Otto donne e un mistero» è portata in scena in questa edizione dal quartetto di grandi protagoniste del teatro italiano con la regia di Guglielmo Ferro, le musiche di Massimiliano Pace e la una produzione la Pirandelliana insieme a Compagnia Molière…

View original post 120 more words

Macbettu. Alessandro Serra nelle Marche.

paroleacapo

IL PLURIPREMIATO MACBETTU DI ALESSANDRO SERRA arriva nelle Marche dal 6 FEBBRAIO A FERMO, L’8 E 9 FEBBRAIO 2019 A MACERATA E A MARZO A JESI E PESARO.  

Il 6 febbraio 2019 con Macbettu di Alessandro Serra prosegue al Teatro dell’Aquila di Fermo Classico contemporaneo, la stagione dedicata alle esperienze più contemporanee promossa dal Comune di Fermo e dall’AMAT in collaborazione con la Regione Marche e il MiBACMacbettu – prodotto da Sardegna Teatro in collaborazione con Compagnia Teatropersona – è in lingua sarda con sovratitoli in italiano. Vincitore del prestigioso Premio Ubu 2017 e del Premio ANCT 2017 (Associazione Nazionale dei Critici di Teatro), lo spettacolo – è osannato dalla critica e amato dal pubblico -, reduce dai recenti successi in Argentina è un vero cameo, da vedere, organizzato registicamente con la consapevolezza lucida del testo shakespeariano metafora della violenza fine a se stessa…

View original post 364 more words

When the Rain Stops Falling. Bologna.

paroleacapo

“Non avere niente da dire è come avere così tanto da dire che non si ha nemmeno il coraggio di cominciare”

Un viaggio ‘genealogico’ nella memoria: il tempo come sapere e dimenticanza, sapore e leitmotiv involontario…

Debutta all’arena del sole di Bologna dal 6 al 10 febbraio 2019 lo spettacolo When the Rain Stops Falling di Andrew Bovell, da un progetto di lacasa d’rgilla, regia di Lisa Ferlazzo Natoli, traduzione Margherita Mauro, con Caterina Carpio, Marco Cavalcoli, Lorenzo Frediani, Tania Garribba, Fortunato Leccese, Anna Mallamaci, Emiliano Masala, Camilla Semino Favro, Francesco Villano, scene Carlo Sala, costum iGianluca Falaschi, disegno luci Luigi Biondi, disegno del suono Alessandro Ferroni, disegno video Maddalena Parise, aiuto alla regia Margherita Mauro,assistente costumistaNika Campisi, assistente alle luci Omar Scala, assistente alla regia volontaria Caterina Dazzi, direttore tecnico Robert John Resteghini, direttore di scena Gianluca Bolla, capo elettricista Lorenzo Maugeri, fonico Pietro Tirella, sarta e attrezzista Elena Giampaoli, costumi realizzati dall’Atelier Costumi Fondazione Teatro Due, scene costruite nel Laboratorio di Emilia Romagna…

View original post 462 more words

Testimoni dei Testimoni. Ricordare e raccontare Auschwitz.

paroleacapo

Si è aperta il 26 gennaio e durerà sino al 31 marzo 2019 la mostra messa in scena di Studio Azzurro da un’idea degli studenti dei Viaggi della Memoria al PalaExpo di Roma.

La mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale, Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale, Azienda Speciale Palaexpo, in collaborazione con Comunità Ebraica di Roma, Assessorato alla Cultura e Archivio Storico, Assessorato alle Scuole con la collaborazione scientifica di Archivio Storico “Giancarlo Spizzichino” della Comunità Ebraica di Roma CDEC | Fondazione Centro di Documentazione ebraica contemporanea Silvia Marinozzi, La Sapienza Università di Roma.

A seguito di un Viaggio della Memoria ad Auschwitz, epicentro della Shoah che ha scosso il Novecento, un gruppo di studenti e di studentesse di alcuni licei romani ha iniziato a immaginare un modo diverso di ricordare quei terribili avvenimenti. Dall’incontro di questi ragazzi e di queste ragazze con Studio…

View original post 370 more words

London, il mio grande amore!

Il Meraviglioso Mondo di Chicca e Chiarettins

Londra è considerata, a ragione, una delle mete turistiche tra le più note, la capitale inglese non ha certo bisogno di presentazioni.Londra è una vera metropoli, di quelle chepuoi odiare o amare. Ma indifferente no. Non può succedere.


Londra è l’umido della pioggerellina che la bagna quasi incessantemente, è il calore di una tazza di tè, è il rosso delle cabine telefoniche e dei bus, è la luce abbagliante dei cartelloni diPiccadilly Circus, è il profumo dei fiori diHyde Park, è il vocio di gente aPortobello Road. Ho amato e amo ogni suo angolo, la sensazione che mi trasmette ogni volta che la visito, è come sentirsi a casa!
Il mio quartiere preferito è senza ombra di dubbio Notting Hill, conosciuto oltre per il noto film, per via del suo mercato Portobello Road del Sabato mattina, sempre superaffollato!

A parte il Sabato…

View original post 517 more words

Matera: la città che è risorta dalle sue ceneri come una Fenice.

Viaggiamo insieme!

Buongiorno viaggiatori, questo è il mio nuovo articolo per il 2019 e inizio questo anno portandovi con me a Matera una delle città più belle e caratteristiche d’Italia, capitale europea della cultura, un titolo meritatissimo tanta è la sua bellezza.

La città moderna si è sviluppata a partire dalla metà degli anni novanta, prima di allora gli abitanti di Matera vivevano all’interno di grotte insieme ai loro animali e patendo il freddo e la povertà. Per questo a lungo considerata la vergogna d’Italia oggi si è riscattata rinascendo a nuova vita, grazie alla legge De Gasperi che consentì ai suoi abitanti di spostarsi in alloggi più confortevoli e puliti.

La mia visita è iniziata con la zona dei sassi che si divide in due parti, quella bassa detta del Sasso Caveoso e quella alta detta del Sasso Baresano. Iniziamo dunque dal Sasso Caveoso dove ho visitato una casa grotta, l’ingresso…

View original post 801 more words