Pasolini io lo conoscevo bene

fotogrammi

Cristo, Pier Paolo, ti hanno ammazzato, hai visto? In fondo ero preparato… ero preparato… però quando poi succede…

Dal ’59 al ’66. Sette anni per dieci e anche venti ore al giorno: sopralluoghi, discussioni, riprese, doppiaggi, festival, cene, pranzi… beh, lo sai che a ogni fine di giornata mi dicevo: € « Mah, chissà se domani mattina questo qui torna o si fa spaccare la testa da qualche parte »? Ti ricordi che rottura venirti dietro la notte con Boschi, i Citti, quando dovevi cominciare a lavorare alle cinque di mattina. E dire che lavoravi, perché tu lavoravi sul serio: un motorino sempre ai massimo di giri. Come ce la facevi non si capisce ! Io, che eri morto, l’ho saputo nel primo pomeriggio di domenica, in macchina, sull’autostrada per Milano. Accendo per sentire il giornale radio: prendo una frase a metà: …ammazzato lo scrittore Pier Paolo Pasolini… Sembrava uno…

View original post 880 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s