L’unica cosa che conoscevo era il cotone…

Del transito terrestre

“Gli americani chiudono sempre un occhio su quello che hanno fatto al loro popolo. Guardiamo il resto del mondo e giudichiamo. Sentiamo parlare dei campi di concentramento ma quei campi ci sono stati per ben 200 anni anche qui, in America”.

È da qui che inizia la vicenda di “The Butler“, tratto da una storia vera. Cecil Gaines (Forest Whitaker) è un bambino afroamericano che lavora insieme ai genitori in un campo di cotone del sud degli Stati Uniti. Alla tragica morte del padre viene assunto come “negro di casa” dalla vecchia proprietaria della tenuta. Cecile impara che un negro deve passare inosservato, che deve lavorare senza che i “bianchi” avvertano la sua presenza: intraprende così la strada che percorrerà per tutta la vita. Oramai cresciuto, decide di scappare dalla tenuta sebbene la situazione di quegli anni fosse ancora tragica per gli afroamericani.

“In qualsiasi momento un bianco…

View original post 645 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s